Varazze (Sv) – albergatori contro Piacentini, “il vice sindaco dice bugie”

Vuota articolo

E’ ancora duro lo scontro fra gli albergatori di Varazze e il vice sindaco Piacentini. Dopo l’attacco dello scorso anno, gli albergatori tornano alla carica. Questa volta sotto la lente di ingrandimento i dati snocciolati da Piacentini sulle presenze turistiche tra il 25 aprile e il primo maggio.

Secondo Piacentini, infatti, a Varazze si sarebbe registrato un incremento di presenze turistiche del 120% rispetto allo scorso anno. Presenze, dunque, più che raddoppiate.

“Ora – sostengono gli albergatori – tutti gli operatori turistici si chiedono se c’è qualcuno che si sia accorto di questo afflusso biblico. Ma se questo sistema di rilevazione è appena entrato in funzione, come si può affermare un tale incremento se non si possiedono dati anteriori. Se questo sistema di rilevazione computa i cellulari presenti sul territorio in determinati periodi, si dovrebbe anche ricordare che nei giorni in questione l’autostrada è stata più volte bloccata a causa di gravi incidenti, provocando uscite obbligatorie proprio nella zona di Varazze. Prima di comunicati esaltanti e superficiali – concludono gli albergatori – sarà forse il caso di imparare a maneggiare un po’ meglio queste nuove tecnologie”.

Sotto accusa, dunque, il progetto “Smart Analytics” attivato dal comune di Varazze in collaborazione con Data Tourism di Olivetti Tim per effettuare analisi attraverso dati reali del turismo in città.

Un progetto che può analizzare la presenza, su base del giorno e dell’ora, della popolazione e dei turisti a Varazze, conoscere le caratteristiche socio-demografiche dei presenti, monitorare gli spostamenti e analizzare lo storico di almeno 12 mesi per verificare i risultati delle promozioni turistiche.

E’ appunto sullo “storico” che emergono dubbi. Come si fa ad avere uno storico oggi, riferito al 2017, quando il progetto è stato appena avviato? E’ la stessa domanda che ci poniamo noi con gli albergatori.

Di contro, Piacentini spiega: “Attraverso l’analisi dei dati che ci provengono da Smart Analytics registriamo dati positivi per il ponte dal 25 aprile al primo maggio con un boom di presenze anche in confronto allo scorso anno. Certamente sono dati parziali – aggiunge il vicesindaco – che saranno da incrociare con i dati di Varazze mandati dalle strutture nell’intervallo di tempo preso in esame”.