Cogoleto (Ge) – ritorna l’incubo della Stoppani

3 (60.14%) 417 votes

L’ex stabilimento Stoppani, tra Cogoleto e Arenzano, ritorna a far parlare di sé. Anzi, si parla dell’inquinamento provocato e che la bonifica non ha ancora eliminato. Ad occhio nudo si possono vedere macchie gialle dai muri di contenimento della fabbrica. Si tratta di cromo esavalente, una sostanza cancerogena e altamente inquinante. L’anno scorso (2016) ci eravamo interessati alla vicenda e avevamo scoperto in un’intervista ad un ex autotrasportatore, che i rifiuti speciali, non evidenziati come tali, spesso venivano conferiti illecitamente anche nelle discariche del territorio ligure. Oggi l’incubo cromo esavalente ritorna a farsi sentire, dopo l’ispezione della commissione parlamentare d’inchiesta sul ciclo dei rifiuti. Intanto è ancora in corso l’inchiesta che lo scorso autunno aveva portato al sequestro della discarica Molinetto e che vede indagate 11 persone. Adesso il consigliere comunale di Cogoleto, Alessandro Caruso, chiede che il Comune si costituisca parte civile nel processo che potrebbe scaturire al termine delle indagini.