Acqui Terme (Al) – Sandro Dalla Vedova, Mons. Testore, Mons. Redaelli, don Olivieri, l’Islam e i bambini uccisi per gli organi – parte II

Vuota articolo

Sandro Dalla Vedova, mons. Testore, mons. Redaelli, don Olivieri e tanti altri sono i nomi fatti dal dottor Renato Bonora nell’ultima intervista in merito ai troppi bambini uccisi per i trapianti illegali di organi. Da anni

Bonora si batte per fermare il traffico di organi umani che vede coinvolti troppi bambini, anche di fede islamica. Oltre a fare i nomi di chi “conosce il problema e non ha mai fatto nulla per fermare tutto questo”, Bonora teme che gli islamici possano intervenire con forza perché secondo la loro religione nessuna parte del corpo può essere staccata e messa in un altro corpo, perché ne va della propria anima. E poi ovviamente abbiamo parlato delle azioni giudiziarie intraprese nei confronti di Bonora dal seminario vescovile di Acqui Terme, a seguito delle sue numerose denunce.